APPerò, che degrado

Il Rifiutologo, l’app gratuita del gruppo Hera dedicata alla raccolta differenziata e presentata lo scorso 13 ottobre, grazie alle segnalazioni degli utenti che l’hanno scaricata finora è stata implementata, al suo primo release, di 400 e più voci nuove, passando dalle 140 categorie dell’inizio alle 600 che ha adesso.

degrado urbano di fronte a Palazzo Pitti (Copy: epimik, flickr.com)

Anche se l’ho fatto da poco, il download mi è già tornato utile diverse volte: spero solo che, crescendo e diventando sempre più fornita come sta succedendo già, l’app continui comunque a restare disponibile a costo zero…si vedrà.

E Decoro urbano? Per ora si mantiene gratis, alè. Questa app green, che in comune con Rifiutologo ha anche e soprattutto una grossa utilità collettiva di fondo, è stata pensata dai suoi sviluppatori come strumento personale e personalizzato di lotta contro il degrado: ogni utente che se la scarica, cioè, avrà facoltà di segnalare angoli sfattoni del proprio paese o città indicando esattamente il punto in cui si trova e facendo presente la cosa, con un click, a chi di dovere.

Decoro urbano, sviluppata da Maiora Labs, al momento è disponibile sia su Apple Store che su Android Market in versione 1.3. Sulla sua scheda di presentazione viene definita come un’app pensata ‘per una cittadinanza attiva, un filo diretto tra cittadini e amministrazioni pubbliche‘: personalmente l’idea mi tira, anche perché già di per sé costituisce un primo passo avanti rispetto al classico & passivo ‘vedo il degrado-mi sdegno-dico che schifo-passo oltre’. Le categorie di riferimento, predisposte soprattutto a raccogliere foto di denuncia scattate artigianalmente con il fido cellulare, per ora sono queste: rifiuti, vandalismo e incuria, dissesto stradale, zone verdi, segnaletica e affissioni abusive.

E fin qui ok, tutto bene. Andando sul concreto, tuttavia, ci vedo un grosso però: le segnalazioni, a chi è che arrivano? Voglio dire: io mi ci metto anche a scaricarmi l’app e segnalare questo e quello via via che sfreccio in bici e avvisto schifezze varie lungo la strada, ma chi mi assicura che non starò solo perdendo bellamente il mio tempo?

wedu-Decoro urbano

Nel dubbio ho comunque fatto il mio bravo download gratuito e subito mi è stato chiesto, per poter iniziare a partecipare alle segnalazioni, di registrarmi su decorourbano.org. Sul sito, creato in versione beta, ho trovato intanto una prima risposta: a quanto pare esiste una lista, in continuo aggiornamento, di cosiddetti Comuni Attivi, ovvero amministrazioni che aderiscono ufficialmente.

Il riscontro online per essere c’è: ‘Un Comune Attivo è in contatto diretto con i cittadini, modifica lo stato delle segnalazioni ed informa la community in merito agli interventi‘. I nomi in lista, quelli pionieri insomma, per ora stanno a 18. Si va da Albano Laziale a Viadana. Pisa: ovviamente, con il mio solito culo, in elenco non c’è. Pazienza, attenderò fiduziosa, anzi sapete cosa, farò presente la cosa all’assessore competente via e-mail: detta sincera sincera, non mi aspetto risultato alcuno ma vabbè, ci provo lo stesso. Intanto, magari, mi porto avanti con il lavoro: il download l’ho bell’ e fatto, ora mi registro sul sito e comincio a scattare: vorrà dire che se un bel giorno dovesse malauguratamente entrare nel network pure Pisa, gliele servo tutte insieme ihihih…pajura! >:D

Annunci

2 pensieri su “APPerò, che degrado

  1. Veramente bella questa cosa!
    Questo è proprio l’esempio di tecnologia del futuro, all’avanguardia non tanto nella tecnicità, quanto nell’utilizzo che se ne fa.
    Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...