Settimana del Baratto,arrivoo

Manca meno di un mese all’ora X, e non ho ancora fatto nulla…mi devo sbrigare!

Settimana del Baratto, arrivooo

La Settimana del Baratto, iniziativa nazionale che offre la possibilità di dormire in ostello senza pagare in denaro perché il saldo consiste appunto in un baratto, è una di quelle cose a cui voglio partecipare da tanto, per essere precisi è dalla prima edizione che ci sto dietro, ma con il lavoro di mezzo finora è sempre stato un po’ impossibile: negli ultimi 2 anni, lavorando al pubblico in un centro d’arte, per me il giorno libero cadeva logicamente su quello di chiusura dei musei, ovvero il lunedì, e una giornata sola – per di più fuori dal week-end – era inconciliabile sia con i turni di Federico, che come succede per la stragrande maggioranza dell’umanità è al pezzo dal lunedì al venerdì, sia con l’idea di andare un minimo lontano.

Questa volta invece non ho scuse: fino a febbraio sarò alle prese con un corso di formazione che, anche se bello intensivo, ha il pregio di chiudere i battenti ogni sabato e domenica…o-ho-ho! E ora? Da che parte comincio per trovare gli albergatori che aderiscono? E dov’è che si potrebbe andare?

Allora, innanzitutto la Settimana del Baratto in arrivo andrà dal 14 al 20 novembre, e questa è già una prima certezza per fare mente locale e scegliersi i giorni buoni per stare via. Poi, sul sito ufficiale, c’è tutto quello che serve per farsi un’idea precisa e capire dove si vuole andare a parare: gli ostelli che sono disposti ad accettare oggetti (o anche servizi, tipo un’ora di ripetizione di matematica al pargolo del B&B) sono divisi per regione, e insieme ad ogni indirizzo/numero di telefono c’è già la lista dei desideri, ovvero quello che il gestore in questione sarebbe interessato a ricevere in cambio del pernottamento aggratis.

A colpo d’occhio mi sembra che vadano forte i prodotti locali, del tipo se te mi fai dormire qui io ti porto un cesto di caciotte delle mie parti, il che mi incoraggia perché, se ci penso un attimo, grandi idee su cose da barattare non me ne stanno venendo proprio. Un’altra cosa che ho notato bazzicando nella ricerca avanzata del sito, poi, è che alla voce ‘Trova e Prenota B&B vicino a…’ sono segnalati, oltre ai classici parchi, monumenti celebri, aeroporti, laghi e quant’altro, anche cliniche e ospedali, il che in effetti può tornare molto comodo specialmente a chi dovesse mettersi in viaggio con qualche esigenza particolare da tenere sotto controllo o partisse in compagnia di qualcuno che potrebbe avere bisogno di eventuale assistenza.

Altra cosa che non sapevo è che ci sono molti B&B disposti a barattare – udite udite – per tutto l’anno, rivelazione mistica che terrò presente per il futuro! Quanto alla destinazione, parlando con Fede ci era vanuta voglia di tornare alle Cascatelle di Saturnia (= terme naturali gratis), o al Giardino dei Tarocchi, o sennò anche il Parco dei Mostri di Bomarzo non sarebbe stato male, ma non abbiamo trovato ostelli vicini e quindi niente, depennati. In alternativa, si potrebbe fare un salto a Milano a trovare la Ila (e già che ci siamo andare a vedere la mostra per i 25 anni di Dylan Dog) o a Torino dalla Ross. Va bon, dopocena mi ci metto con Fede e vediamo che esce fuori dai nostri 2 cervelli (due is meglio che uàn): intanto mi porto avanti e guardo un attimo come stiamo messi a vino e salame. E voi? Idee? :))

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...