Io post, tu albero

Il fatto di mettere su un blog ‘verde’ poggia in partenza su una contraddizione di fondo: detta in parole povere, ogni sito web (e derivati online) non può che esistere in funzione della  rete, e la rete a sua volta – aimè –  inquina.

Io post tu albero

Mentre cercavo qualche dato un po’ più preciso su questa faccenda delle emissioni dei server, però, in mezzo ad un tot di cifre utili ho trovato anche l’iniziativa Carbon Neutral promossa da Dove Conviene, un’azienda che si occupa di trasformare volantini cartacei in digitali e che si offre di far piantare un vero albero in carne e ossa, anzi in corteccia e foglie, per ogni blog che vorrà segnalare il progetto. Cioè?

L’idea, in concreto, fa riferimento ad un’organizzazione no profit tedesca che risponde al nome di I plant a Tree, impegnata nella forestazione di una grossa porzione di terreno (3,4 ettari) dove si sta puntando a  toccare quota 27.000 alberi e che si trova, per chi potesse e volesse (giustamente) prima o poi verificare di persona, sulla strada B107 nei paraggi del villaggio di Göritz, nella regione di Saxony-Anhalt.

Il meccanismo, in ciccia, è questo: dopo aver pubblicato un post sul progetto, si deve segnalare il tutto agli amministratori e, fatte le verifiche del caso e autorizzata l’impiantazione dell’albero, il processo di annullamento di emissioni può dirsi partito, con tanto di banner per indicare l’adesione. Sulle pagine dedicate a CO2 Neutral, si riporta che “un sito web produce una media di circa 0,02 g di CO2 per ogni visita. Assumendo 15.000 pagine visite al mese, questo si traduce in 3,6 kg di CO2 l’anno“, e che “la Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) calcola che un albero assorba ogni anno in media circa 10kg di CO2. Noi consideriamo prudentemente 5kg l’anno per ogni albero“. Conti alla mano, quindi, l’alberello di Göritz dovrebbe coprire qualcosa come una cinquantina di anni di blog-emissioni, non male!

In realtà prima di arrivare a I Plan a Tree il motore di ricerca mi aveva suggerito Zero Impact® Web, altro progetto pianta-alberi creato per ridurre e compensare le emissioni di anidride carbonica derivanti dall´utilizzo di internet proposto invece da Life Gate, il primo network media e advisor italiano in materia di sviluppo sostenibile. Quando l’ho trovato e sono andata a vedere di cosa si tratta, già che c’ero ho provato a fare una simulazione per vedere i costi: il tariffario si divide in 2 sezioni, una per i privati e una per le aziende, e si parte da una quota minima di 40 euro all’anno (aperto a chi sta sulle 10.000 page view al mese) per poi salire via via a 1250 euro (500.000 page view) e oltre, fino ad arrivare ad un prezzo personalizzato da concordare.

Morale della favola, vuoi che ho vissuto in Germania per qualche anno e so bene quanto sia rigorosissssima la loro gestione del no profit, vuoi che troppi soldi extra da spendere non ce ne stanno, alla fine ho deciso di buttarmi su CO2 Neutral, che oltre a ispirarmi fiducia non mi costa nulla e quindi pronti via, vai col post e che quercia crucca sia!

Annunci

2 pensieri su “Io post, tu albero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...